Il campionato del Romagna riparte da Casalgrande

Sabato la trasferta arancioblu. Per Fabrizio Folli: “Ampi margini di miglioramento”

Fatta l’unione bisogna fare i giocatori. Dopo il turno di riposo la Pallamano Romagna si prepara a riprendere il proprio cammino nel campionato di serie A2. Sabato alle 18,30 gli arancioblu saranno ospiti del Modula Casalgrande, formazione emiliana che al netto delle 9 gare sin qui disputate ha collezionato una sola vittoria e otto sconfitte.

Per la gara in questione il Romagna potrà finalmente tornare a contare sul supporto di Tommaso Albertini, un laterale che nelle economie di gioco, stando al parere del tecnico del sodalizio imolese faentino Domenico Tassinari, vale almeno 5 gol in più a partita.

Un peso specifico notevole dunque di cui ha beneficiato anche la squadra U19 del Romagna nelle ultime due gare disputate domenica scorsa e mercoledì, gare in cui i giovani romagnoli hanno dato vita a prestazioni di carattere contro quotate avversarie. Un dato questo da non sottovalutare e che il Direttore Tecnico Fabrizio Folli, si auspica di vedere in campo anche da parte della prima squadra nell’impegno del fine settimana.

«La partita contro Casalgrande – afferma Folli – è alla nostra portata ma non dobbiamo sottovalutare nessuno. Il quadro per il momento si può definire positivo perché recuperiamo Albertini, nonostante debba stare attento a non incorrere in pericolose ricadute e perché ci presentiamo in campo dopo una convincente vittoria (quella conseguita in trasferta a Poggibonsi prima della sosta, ndr) però non dobbiamo sottovalutare nessuno ed inoltre dobbiamo migliorare diversi aspetti quali la motivazione ed il fervore agonistico. Mercoledì l’U19 ha giocato contro Modena che sulla carta era più forte, ma alla fine i nostri ragazzi sono riusciti a strappare un pareggio stretto in quanto hanno rischiato di vincere. A me piacerebbe che anche la prima squadra giocasse con lo stesso spirito, se lo capiamo nel girone di ritorno potremo fare qualche punto in più».

Il riferimento è chiaro e non lascia spazio ad interpretazioni. Oltre a ciò però il Romagna, che andrà a Casalgrande per vincere, dovrà tenere conto anche della partita successiva, in programma il prossimo weekend alla palestra Cavina contro Bologna 2 Agosto.

«Siamo una squadra giovane – prosegue Folli – per noi questo è un anno zero. Abbiamo impostato il lavoro ed organizzato l’inserimento di 4 giocatori nuovi, oltre agli atleti aggregati provenienti dalle giovanili. Non abbiamo aspettative in termini di risultati singoli e l’unico obiettivo consiste nel disputare un campionato di alta classifica. Per questo abbiamo ampi margini di crescita. Con Albertini, la cui assenza si è fatta sentire, siamo più completi e andremo a Casalgrande con l’idea di fare punti nella consapevolezza di non aver già vinto, ma ancora più importante sarà mettere le basi per la gara della prossima settimana che giocheremo in casa contro la 2 Agosto Bologna». Ipse dixit Folli.